Cenni di alimentazione da accampamento suggeriteci da Orso degli Orsini, trattatista militare del XV secolo

A Commonplace Book: Rectangular Tents in Swiss Illuminations: 1478-1513: In un mio precedente post su Facebook (link facebook): avanzavo delle ipotesi su che tipo di carne fosse la più usata in un accampamento del XV secolo e caldeggiavo quella di pollame basandomi su varie notizie lette in vari libri e contributi e su un documento dell’epoca presente nel mio blog Lega Italica 1454 (qui il link). Dopo un confronto con altri utenti sono convenuto che senza ulteriori documenti non sia possibile determinare quale tipo di carne venisse più frequentemente usata in una situazione di accampamento. Mi sono quindi messo alla ricerca di qualche documentazione certa da fornire e fortuitamente sono capitato in una serie di suggerimenti sull’alimentazione scritte sul Del governo et exercitio della militia del da me citatissimo trattatista militare  Orso degli Orsini. (Qui una descrizione dell’Orsini: Ricoprirono un ruolo militare attivo nel conflitto napoletano, d’altra parte, Orso Orsini e Diomede Carafa, i maggiori trattatisti di organica e arte della guerra del tempo, e se il primo, conte di Nola, operò come condottiero, il secondo, cresciuto al fianco del re e suo fidato ministro, militava invece, e guerreggerà sempre, come semplice armigero, al comando, al piú, di due o tre lance di cavalleria. Storti, Francesco (2013) La “novellaja” mercenaria. Vita militare, esercito e stato nella corrispondenza di commissari, principi e soldati del secolo XV. Studi storici, 54. pp. 5-40. ISSN 0039-3037).

Riporto qui cosa scritto da Orso degli Orsini con i commenti, spiegazioni e riflessioni tra parentesi:

Del governo et exercitio della militia. foglio 5 verso

Volse provedere ultra lo buono pagamento de dicte gente, levarli omne cause de desordene, tanto ne la facultà come ne la fede. In la fede multo ne causa farla mancare, chè li soldati mali despensaturi multe volte le manca lo pane per epsi, et più per li famigli. Et al mancamento del pane non c’è remedio alcuno. Et per levarequisti inconvenienti, se vorria omne di ordinariamente de la Summa de li pagamenti antescripti darli quanto li bisogna per comparare pane. Et che ‘l princepe et soi officiali facciano omne opera possibile dar più tosto lo pane o biscocti (  da una ricerca di Sabina Catazzo: il biscotto del medioevo ha ben poco a che fare con il biscotto come lo intendiamo noi oggi. Quello a cui si riferisce l’Orsini è un pane cotto due volte fino a seccarlo per prolungarne la conservazione. Poi poteva essere ammollato nella zuppa, oppure veniva grattugiato e ridotto o in farina per ricavarne del lievito per fare un nuovo impasto di pane, o per essere nuovamente impastato con altre farine od ingredienti per altre preparazioni.)secundo lo bisogno et occorrentie de li tempi, che dare denari per tal causa. Ma quando lo pane non se potesse havere, alcuna volta dare lo denaro per la valuta d’epso a li soldati. Et volse mectere omne studio che tucte le gente habbiano pane. Ma multo maiore per li fanti

Del governo et exercitio della militia. foglio 6 recto

ad piedi, che so più mutabili et hanno pegio lo modo de provederse da per loro. Vintimila boche vogliono vintimila rotola de pane lo dì, (1 rotolo=0,890997 kg tratto da fonte wikipedia, quindi un soldato aveva diritto a circa 900 grammi di pane al giorno) che considerando li preczi che communemente po valere, se po iudicare che essendono dicte vintimilia rotola Cinquecento thomola napolitane ( 1 tomolo = 55,3189 litri), ad mezzo ducato lo thomolo montaria Ducento Cinquanta ducati lo dì. Seriano lo mese ducati Septemila et Cinquecento che in tucto l’anno seriano Novantamila ducati, qual summa non è multo difficile tenerla preparata a la iornata, fra denari, grani et farine, biscocti et paneviene rinominato il biscotto, ed è interessante questa sorta di pagamento in natura) facendo le pr0visione da tempo in tempo et da luoco in luoco secundo lo bisognio. Et quantunche sia necessario che lo integro pagamento non manche, pure li altri pagamenti porriano interdum differire. Ma lo pane o la valuta d’epso non vorria mai mancare o defferire una hora per che com’è grande utele che no li manche, cossì, e converso, serria gran confusione che li mancasse, et maxime quando ce fossero assuefacti. Et vorria havere grande advertentia che lo grano,

Del governo et exercitio della militia. foglio 6 recto

biscocti o pane che se li desse, fosse in perfectione o saltem non fosse tristo, perchè è una pestifera cosa et grande sbigottimento d’uno exercito havere tristo pane. Et similmente se vole tenere in luoco che iuxta posse habbiano bone acque, che quisti dui mancamenti repugniano a la natura, et sono insupportabili. Et havendo lo exercito bono pane et bone acque, facilmente se possono menare dirieto a li campi carne vive per lo uso et bisogno occorrente. Et havuto lo exercito queste tre cose , ogni altro mancamento de victuaglie non po nocere, et sensa pericolo et damno de lo exercito se ce po fare provisione.( L’Orsini trattatista militare con esperienza sul campo sottolinea quindi che per ben governare un esercito in accampamento tre cose non devono mancare, BUON PANE o farina o grani o biscotto, BUONA ACQUA, e CARNE, quale purtroppo non ci è dato sapere, probabilmente anzi senza dubbio tutta quella che i cuochi assoldati dalle varie compagnie  potevano rimediare con razzie in territorio nemico, o mediante acquisto in territorio non ostile da commercianti, contadini, allevatori etc etc.)

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Alimentazione, Alimentazione militare, curiosità, DOCUMENTI, RICERCHE, VITA MILITARE e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...